Pubblicato il: sab, Mag 24th, 2014

Empowering Women: lanciata la campagna per realizzare la parità di genere

di Maria Pozzato

UN Women, l’organizzazione delle Nazioni Unite dedicata alle donne, ha lanciato la campagna Empowering Women – Empowering Humanity: Picture It! in vista della commemorazione del ventesimo anniversario della storica Quarta Conferenza Mondiale sulle Donne svoltasi a Pechino. Si tratta di un anno di attività sparse per tutto il globo che avranno l’obiettivo primario di mobilitare i governi e i cittadini ad immaginare un mondo in cui la parità di genere è realtà e ad unirsi ad un dialogo globale sul cosiddetto “empowerment” della donna.

Nel 1995 si tenne a Pechino la Quarta Conferenza delle Nazioni Unite sulle Donne, al termine della quale vennero adottate una dichiarazione e una piattaforma d’azione, nelle quali venivano annunciati gli obiettivi strategici e le azioni da realizzare per superare ed eliminare gli ostacoli alla promozione delle donne ancora presenti. L’anno prossimo, nel 2015, ci sarà la commemorazione ufficiale del primo ventennio da quella storica conferenza e le Nazioni Unite stimeranno il progresso attuato nel corso di questi vent’anni, in base soprattutto ai rapporti nazionali preparati dagli stati membri delle Nazioni Unite.

«La piattaforma per l’azione di Pechino è una promessa inadempiuta a donne e ragazze» − ha dichiarato la direttrice esecutiva di UN Women, Phumzile Mlambo-Ngcuka − «Il nostro obiettivo è ben chiaro: rinnovare l’impegno, rinforzare l’azione e aumentare le risorse per realizzare la parità di genere, il potere delle donne e i diritti umani per donne e ragazze».

La campagna di UN Women è stata avviata il 22 maggio con un singolare Tweetathon, durato tutta la giornata, che ha coinvolto il mondo intero grazie all’utilizzo dei social network, a cui hanno partecipato diversi gruppi interessati ai diritti delle donne, come Lean In, la World Association of Girl Guides and Girl Scouts, Half the Sky, World YWCA, la European Women’s Lobby, il Women’s Media Centre, Devex e altri esperti regionali e nazionali.

In attesa della commemorazione ufficiale dell’anno prossimo, vari eventi si focalizzeranno sulla parità di genere e sui risultati ottenuti in materia di diritti delle donne in queste due decadi. UN Women vuole creare un nucleo informativo globale fatto di diverse voci, testimonianze di esperienze e successi personali, celebrità e un calendario degli eventi in programma. Nel frattempo, la piattaforma HeForShe continuerà a focalizzare l’attenzione su tutti quegli uomini che vogliono esprimere la loro opinione e il loro supporto contro la violenza sulle donne e a favore della parità dei sessi. UN Women sosterrà l’impegno anche attraverso un’app interattiva per Facebook “Close the Gap”.

Altri eventi si svolgeranno in tutto il mondo. A giugno decine di migliaia di persone saranno in Svezia per difendere la protezione dei diritti umani di donne e ragazze e a settembre, in occasione del Summit sul Clima che si terrà a New York, ci sarà un evento speciale appoggiato da capi di Stato donne e da attiviste.

Nel corso degli anni sono stati fatti molti progressi in fatto di diritti delle donne, possibilità educative e partecipazione alla vita pubblica. Ma c’è ancora molto da fare per risolvere le ancora troppo presenti differenze di opportunità, la scarsa presenza delle donne nei ruoli di leader nei settori pubblico e privato e nelle istituzioni, il matrimonio minorile, la dilagante violenza e altre violazioni contro donne e ragazze.

«Io chiedo a tutti di prendere parte alla ricerca di una soluzione. Immaginatelo! Insieme possiamo realizzare la promessa di Pechino: parità tra donne e uomini», ha detto Phumzile Mlambo-Ngcuka.

La commemorazione ufficiale del ventesimo anniversario si terrà durante la 59esima sessione della Commissione sullo Status della Donna e la Giornata Internazionale della Donna 2015 sarà dedicata alla ricorrenza.